Esteri

La Germania ha approvato un piano da 65 miliardi di euro contro i rincari

Il governo tedesco ha approvato un piano da 65 miliardi di euro per aiutare le famiglie in vista dell’inverno in cui sono previsti forti rincari dell’energia, soprattutto del gas. La Germania è il primo paese europeo per consumo di gas russo: prima dell’invasione dell’Ucraina comprava dalla Russia più della metà del gas che usava e progettava di importarne di più attraverso un nuovo gasdotto. Già a luglio il governo guidato dal cancelliere Olaf Scholz aveva preso alcune misure per ridurre i consumi dell’energia, ma nelle ultime settimane, con il prezzo del gas cresciuto in modo significativo, è stato necessario lavorare a un intervento più incisivo.

Il piano consiste in aiuti economici alle famiglie: il primo dicembre i pensionati tedeschi riceveranno una somma forfettaria di 300 euro per sostenere i costi delle bollette e nel 2023 potranno godere di un taglio delle tasse da 5 miliardi di euro. Agli studenti e ai tirocinanti saranno garantiti 200 euro. Gli assegni famigliari per il mantenimento dei figli saranno aumentati di 18 euro al mese e sarà ampliato anche il bonus per sostenere gli affitti.

Il governo ha introdotto anche un limite al prezzo dell’elettricità imposto alle società energetiche, cioè una tassa sugli extra profitti che servirà a finanziare gran parte del piano di aiuti: negli ultimi mesi molte aziende che vendono elettricità hanno ottenuto notevoli guadagni, perché il prezzo dell’elettricità è legato a quello del gas. Il piano appena approvato è il terzo deciso dal governo tedesco negli ultimi mesi. In totale finora la Germania ha stanziato circa 95 miliardi di euro per fronteggiare le conseguenze del rincaro dei prezzi.

– Leggi anche: Cosa vuol dire slegare il prezzo del gas da quello dell’energia elettrica

Nelle ultime settimane il ministro dell’Economia, Robert Habeck, ha rivolto alla popolazione alcuni appelli per ridurre il consumo di gas, suggerendo di fare docce più brevi e di ridurre l’uso degli impianti per riscaldare e raffreddare gli ambienti. In parte questi inviti sembra abbiano funzionato: l’Associazione federale dell’energia e dell’acqua (BDEW) ha detto che in tutto il paese si sta usando quasi il 15 per cento in meno del gas rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

LINK ORIGINALE

Fonte:https://www.ilpost.it/, Pubblicato il:

Related Articles

Back to top button