Esteri

Gazprom ridurrà del 40 per cento la quantità giornaliera di gas che invia in Germania tramite il gasdotto Nord Stream 1 perché non riesce a riparare alcune attrezzature

Martedì Gazprom, l’azienda energetica statale russa, ha annunciato che ridurrà di oltre il 40 per cento la quantità giornaliera di gas naturale che invia in Germania tramite il gasdotto Nord Stream 1. La società ha spiegato in un breve comunicato che la riduzione è dovuta alla mancata restituzione di alcune attrezzature che erano state inviate alla società tedesca Siemens per essere riparate. Siemens è uscita dal mercato russo all’inizio dell’invasione dell’Ucraina, e sta vendendo tutte le sue operazioni nel paese.

Fonti anonime hanno spiegato a Bloomberg che la ragione dei ritardi sono le sanzioni economiche imposte alla Russia per l’invasione dell’Ucraina: una turbina per pompare il gas sarebbe stata inviata in Canada per la manutenzione ma non può essere rispedita indietro a causa delle sanzioni, mentre per un’altra non sarebbe stata autorizzata la spedizione all’estero.

Gazprom ha detto che per questi motivi attualmente può garantire un volume di gas massimo di 100 milioni di metri cubi al giorno invece dei previsti 167 milioni. Al momento Siemens non ha commentato l’annuncio di Gazprom, mentre un portavoce del ministero dell’Economia tedesco ha detto che il governo sta monitorando la situazione.

– Leggi anche: I piani della Germania per fare a meno del gas russo

(ANSA/EPA/FILIP SINGER9

LINK ORIGINALE

Fonte:https://www.ilpost.it/, Pubblicato il:

Related Articles

Back to top button