Attualità

Joe Kahn sarà il nuovo direttore del New York Times

Il New York Times ha annunciato che da giugno Joseph Kahn sarà il nuovo direttore del giornale: Kahn, che ha 57 anni e che dal 2016 era direttore editoriale (la seconda carica più importante nel giornale), prenderà il posto di Dean Baquet, che è alla direzione del New York Times dal 2014 e il cui mandato era previsto che scadesse quest’anno. Kahn (che viene normalmente chiamato con il suo soprannome, Joe) è nato a Boston, in Massachusetts; suo padre Leo era un imprenditore, noto soprattutto per essere stato il cofondatore di Staples, grande azienda statunitense di prodotti per cancelleria.

Dopo essersi è laureato all’Università di Harvard nel 1987 in Storia americana, Joe Kahn aveva conseguito nel 1990 un master in studi sull’Asia orientale e aveva in seguito lavorato al Dallas Morning News, dove aveva fatto parte di un team di giornalisti che nel 1994 aveva vinto il Premio Pulitzer per un’inchiesta sulle violenze contro le donne nel mondo. Dal 1994 al 1998 aveva lavorato come corrispondente dalla Cina per il Wall Street Journal, e nel 1998 era stato assunto dal New York Times.

Qui si era occupato inizialmente di economia, prima di essere mandato di nuovo a lavorare come corrispondente dalla Cina. Nel 2003 era stato nominato capo dell’ufficio di Pechino del giornale, e nel 2006 aveva vinto un altro Pulitzer assieme a Jim Yardley per una serie di articoli sul sistema giudiziario cinese. Era tornato alla sede di New York nel 2008.

L’editore del New York Times A.G. Sulzberger, in una nota inviata alla redazione, ha commentato la nomina di Kahn dicendo che «per molte persone, specialmente quelle che hanno lavorato al fianco di Joe, un brillante giornalista e un leader coraggioso e di sani princìpi, questo annuncio non sarà una sorpresa. Joe ha una capacità di giudizio impeccabile sulle notizie, una comprensione sofisticata delle forze che plasmano il mondo e una lunga esperienza nell’aiutare i giornalisti a realizzare i loro lavori più ambiziosi e coraggiosi».

L’attuale direttore Dean Baquet, che ha 65 anni, era stato nominato dopo il burrascoso licenziamento di Jill Abramson, ed era diventato il primo direttore afroamericano nella storia del giornale. Baquet non ha detto pubblicamente cosa farà da giugno, ma secondo Sulzberger rimarrà al New York Times «per guidare una nuova eccitante avventura».

– Leggi anche: Il contestato editoriale del New York Times contro la “cancel culture”

LINK ORIGINALE

Fonte:https://www.ilpost.it/, Pubblicato il:

Related Articles

Back to top button