Esteri

Le disastrose alluvioni nel Sudafrica orientale

Almeno 250 persone sono morte e altre decine risultano disperse a causa delle intense alluvioni che in questi giorni si sono verificate nell’area di Durban, nel Sudafrica orientale. Il governo della provincia di KwaZulu-Natal, dove si trova la città, ha parlato di «una delle tempeste peggiori della storia del paese»: le piogge torrenziali di questi giorni hanno provocato frane e inondazioni che hanno danneggiato il porto della città, ponti e strade, ma anche numerosi edifici e mezzi di trasporto in tutta la provincia.

Le autorità locali hanno detto che molte persone sono state trascinate via dalle inondazioni, mentre altre che erano rimaste bloccate nelle proprie case sono state soccorse. Si prevede che la situazione continuerà a essere critica almeno per alcuni giorni: alcuni gruppi di volontari sono al lavoro per cercare di liberare i corsi d’acqua dai detriti; martedì nell’area metropolitana di Durban è stato mobilitato l’esercito per agevolare le operazioni di soccorso.

Varie parti della città restano ancora inaccessibili a causa dei danni alle vie di collegamento, mentre l’inondazione al porto ha fatto spostare decine di container, che si sono accumulati uno sopra l’altro. Ci sono stati allagamenti anche in alcune centrali elettriche, che hanno provocato l’interruzione del servizio in varie parti della zona.

MErcoledì le autorità locali hanno accompagnato il presidente del Sudafrica Cyril Ramaphosa in una visita nelle aree più colpite. In un comunicato diffuso su Facebook, il presidente della provincia di KwaZulu-Natal, Sihle Zikalala, ha stimato che i danni provocati dalle inondazioni ammontino a diversi miliardi di rand, l’equivalente di alcune centinaia di milioni di euro.

Un ponte distrutto dalle inondazioni poco fuori Durban, Sudafrica, 12 aprile (AP Photo)

LINK ORIGINALE

Fonte:https://www.ilpost.it/, Pubblicato il:

Related Articles

Back to top button