Politica

Fisco, Salvini rassicura: “Non è tempo di crisi di governo, ci sono guerra e pandemia”

“Non mi sembra proprio che siano tempi di crisi: c’è la guerra da fermare, c’è la pandemia”. Così Matteo Salvini risponde – ospite a Porta a Porta, su Rai1 – rispetto all’ipotesi che l’ostruzionismo di Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia sulla delega fiscale e sulla revisione del catasto possa comportare una crisi nella maggioranza e la fine del governo Draghi. Proprio domani il leader del Carroccio e il coordinatore di Forza Italia, Antonio Tajani, incontreranno il presidente del Consiglio a Palazzo Chigi per parlare di fisco. “Siamo entrati al governo con l’impegno di Draghi di non alzare le tasse e per questo gli abbiamo dato la fiducia – ribadisce Salvini –  In questa riforma ci sono alcuni punti che affronteremo con il premier con la volontà di risolverli”.

A ribadire il no alla riforma del catasto è anche Giorgia Meloni, che intervenendo a Fuori dal coro su Rete4 sottolinea: “La riforma del catasto è una patrimonniale sui poveri. “Se Draghi vuole mettere la fiducia sulla delega fiscale, Salvini e Tajani secondo me non gliela devono votare”. La leader di Fdi, infatti, precisa che il presidente del Consiglio ha spiegato che la “riforma del catasto non comporterà un aumento della tassazione sugli immobili, ma nei documenti del suo governo c’è scritto il contrario. Nei documenti depositati – prosegue – l’esecutivo dice che serve ad aumentare la tassazione sugli immobili per compensare così, come ci chiede la straordinaria Commissione europea, un’eventuale diminuzione della tassazione su lavoro”.

Related Articles

Back to top button